Luca Vivan, chi sono, scrittore, blogger, storyteller

Uno scrittore, un viandante, un esploratore e un sognatore, forse altre cose che ora non trovano definizione.

Sono nato l’8 febbraio di qualche anno fa’, alla fine di un’epoca e all’inizio di un’altra. Ricordo ancora il primo personal computer su cui ho messo un mano, un “portatile” pesantissimo su cui sapevo digitare pochi codici per poter accedere a dei giochi in verde e nero.

Da allora ci sono state le scuole e l’Università, con le lezioni di antropologia e le lingue straniere apprese nella strada, i primi timidi viaggi in compagnia e poi quelli grandi, fatti da solo, in mondi nuovi e forti, come l’Amazzonia brasiliana e l’Australia.

Ci sono state strade finite presto e vie più lunghe che continuo a percorre ogni giorno, una di queste è il piacere di toccare la tastiera di un pc, non più per accedere ai videogiochi ma per dare voce alla creatività che ho incontrato nei miei spostamenti, nei miei mutamenti.

Da qualche anno sono tornato in Friuli, la mia terra di origine, anche se mi piace pensare di essere un nomade, temporaneamente stabilitosi qui, nel nordest dell’Italia. In questa zona del mondo, per certi versi ancora inesplorata, ho conosciuto persone importanti, per la mia vita e il mio lavoro. Qui ho potuto seguire una scuola di Counseling che mi ha aiutato nel fare chiarezza su di me e quindi anche sul mondo.

Da un po’ sono un freelance che scrive per blog di viaggio e di ecologia, attraverso i social network e nei sogni del mattino.

Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •